“Ricoverato in ospedale”. Alfonso Signorini, è lui a spiegare perché e cosa è successo

Abituati a vederlo in qualità di pungente ed esperto opinionista a L’isola dei famosi, Grande Fratello, gli spettatori, un giorno, hanno conosciuto un nuovo Alfonso Signorini. Sono ormai ben tre stagioni che il direttore del settimanale Chi conduce in modo vincente il GF Vip e, attualmente, si sta preparando già alla settima in arrivo a settembre. Peccato che si sia dovuto ricoverare in ospedale, come ha spiegato.

L’ha raccontato lui stesso aprendo il suo cuore al pubblico, ai suoi lettori, attraverso un editoriale della sua rivista. Com’è risaputo, dopo la leucemia la vita di Alfonso Signorini è fortemente cambiata sia per quanto riguarda il suo animo che il suo quotidiano fitto di impegni. Purtroppo la malattia resta sempre una costante per chi l’ha vissuta. Sebbene sconfitta, rimane comunque in agguato. Come ha rivelato.

alfonso signorini ospedale


Alfonso Signorini e il ricovero in ospedale

Tempo fa, il giornalista aveva raccontato la sua spaventosa esperienza in televisione. “La leucemia mi ha fatto capire il valore delle cose. Il 23 dicembre, anni fa ero in diretta a Kalispera. Non smettevo di sudare. 40 di febbre. Andai al pronto soccorso. Esami, antipiretico e a casa. La mattina dopo, vigilia di Natale, mi chiamarono. ‘Ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure'”, aveva detto. Immediatamente dopo, le cure tempestive ed efficaci, dopo l’operazione e finalmente il ritorno alla vita.

Quella fu la prima volta in ospedale per quell’incubo. Una di tante, com’è stato giorni fa. Il suo corpo va sempre tenuto sotto controllo. “Mi sono ricoverato dei giorni per degli esami al San Raffaele, eccellenza ospedaliera alle porte di Milano. Ne sono uscito più ricco. Medici straordinari, svolgono il loro lavoro con entusiasmo e dedizione, che dopo una lunga giornata tra corsie e sale operatorie e che trovano ancora il tempo per vederti, nonostante la stanchezza sul volto, a chiederti come stai”, ha cominciato commosso.

alfonso signorini ospedale

“Esistono infermieri che sanno ancora abbracciare, che conoscono ancora il valore di una parola buona, e anche il gusto di una sana risata per sdrammatizzare l’attesa del responso di un esame”, ha aggiunto inoltre Alfonso Signorini. “In attesa dell’anestesia (è il momento più brutto, in cui ti senti solo), è venuta una dottoressa che non conoscevo, dicendomi grazie per farle compagnia con i miei editoriali”, ancora. Uno scambio di sentito, puro, affetto che l’ha commosso, dandogli la forza di aspettare quel responso.

Emozionato, sul suo magazine ha continuato: “Le sue parole sono state una carezza d’amore. Uscendo, ho respirato a pieni polmoni, perché avevo davvero toccato con mano l’amore. Perché l’amore esiste ed è la cosa più bella che ci sia. Anche quello che si manifesta tra persone che non si conoscono e che ci fa sentire empatici e connessi con la vita e il cuore degli altri”.

“Non è retorica, è qualcosa di bello, a cui non siamo più abituati. Se la sofferenza serve, serve pure a prendere coscienza di questo”, ha infine chiuso. La salute per fortuna, anche questa volta, continua a essere dalla sua parte e lui ne è fortemente grato.

“Perché se n’è andato”. Roger Balduino, il vero motivo dell’addio all’Isola dei Famosi

“È morta a 17 anni”. Il dolore Orietta Berti: “Una cosa del genere ti cambia l’anima”

“Ricoverato in ospedale”. Giancarlo Magalli, ecco perché non si è più visto in tv